Sabato, Dicembre 20, 2014
   
Text Size



                   

MANGIARE TROPPO.COSA SIGNIFICA?

Alimentazione - Articoli

AddThis Social Bookmark Button

"Perchè mangio in modo forsennato anche quando non ho fame?" Questa è la domanda che si fanno spesso le persone bulimiche, sentendosi poi angosciate e terribilmente colpevoli, perchè sanno bene che gli attacchi di voracità poco hanno a che fare con un bisogno reale di nutrimento.

Ma essere dipendenti dal cibo non è un comportamento che riguarda esclusivamente il fisico. E', invece, un modo di rapportarsi che rivela molti aspetti poco evidenti della personalità di ciascuno, e che induce a vivere una sorta di odissea tra trasgressione e vizio, fame e gola.

Per ciascuno di noi, le valenze dell'alimentazione sono radicate, oltre che su complessi valori culturali, sulle consuetudini della propria famiglia e sulla carica emotiva che ne deriva.

Per questo motivo le diete dimagranti sono spesso un fallimento: perchè il conteggio delle calorie trascura in realtà le motivazioni profonde degli attacchi di fame.

Fare la dieta non serve poichè il problema che una bulimica ha con se stessa è assai più complesso: deve capire che cosa significano i suoi reiterati "raptus" di fame.

Infatti, con un adeguato percorso di psicoterapia, si può indagare su di sè, per scoprire e accettare quel che di misterioso abita in noi, imparando a convivere con quel "vuoto" interiore, che prima tanto ci spaventava, e questo costituirà un'opportunità per maturare.

Redazione Igea C.P.S.

IGEA Centro Promozione Salute   Via Pisa, 6 - 65122 Pescara   Tel. 085.2405332 Mobile: 348.6616421 -  Fax.1782719133

mail: info@igeacps.it     web: www.igeacps.it