Antibullismo: il MIUR ha istituito un numero verde

MIUR_ istituito un numero verde antibullismo

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) ha realizzato, progetto ormai concluso, una campagna di comunicazione  dal nome “smonta il bullo”, per:

  • segnalare casi;
  • domandare informazioni generali;
  • chiedere come comportarsi in situazioni critiche;
  • ricevere sostegno.

 

Le domande più frequenti poste agli operatori sono disponibili sul sito web del ministero con le risposte complete.

 

La maggior parte delle telefonate ricevute sono:

  • 37,5% – genitori o dai familiari del soggetto colpito da atti di bullismo;
  • 31,4% insegnanti;
  • 23,2% studenti vittime di episodi di bullismo.

Il numero maggiore di denunce viene dalle scuole secondarie di primo grado (35%), poi dalle primarie (25%), dai licei (19%), dagli istituti tecnici e professionali (15%) e dalla scuola dell’infanzia (5%).

Motivo della chiamata
Circa il 69% delle chiamate denuncia prepotenza, violenza o episodi isolati, mentre il 31% è di carattere informativo.

Chi sono le vittime
Sono ragazzi o ragazze che vengono percepiti come vulnerabili per alcune caratteristiche di tipo psicologico (timidezza, hanno pochi amici, hanno un buon rendimento scolastico), psicofisico (handicap fisico, ritardo mentale), psicopatologico (problemi di autismo o altro), etnico (sono stranieri) e sociali (vestono abiti non firmati, si inseriscono in gruppi classe già precostituiti).

 

Per conoscere meglio il fenomeno del Bullismo e del Cyberbullismo ti invitiamo a seguire il nostro Corso Online