Corsi di formazione
Corso

MASTERCLASS: COME INTERVENIRE NELLA GESTIONE DEI DISTURBI D’ANSIA

Obiettivi

La Masterclass è un’occasione di formazione esperienziale per approfondire quanto già appreso relativamente ai contenuti seguiti in FaD (parte del corso online).

I Disturbi d’Ansia e i Disturbi Ossessivo Compulsivi sono condizioni psicopatologiche frequentemente riscontrabili nella popolazione clinica, sia in fascia d’età adolescenziale che adulta, e rappresentano tra le maggiori motivazioni di richiesta di intervento psicologico e/o psicoterapeutico.

La sintomatologia ansiosa e ossessiva può essere inoltre presente in comorbilità con altri quadri psicopatologici: è possibile infatti riscontrare una componente ansiosa in differenti condizioni cliniche e in pazienti che abbiano altre diagnosi.

Risulta pertanto fondamentale per il professionista possedere le competenze per una loro gestione clinica e conoscere strategie e strumenti tecnici efficaci al fine di poter offrire al paziente le abilità necessarie per fronteggiare tali problematiche, che spesso compromettono la qualità di vita della persona, fino a risultare, in alcuni casi particolari, invalidanti.    

Lo svolgimento del corso online in “Esperto in tecniche per la gestione dell’ansia” permette al corsista di acquisire le basi teoriche e cliniche per la comprensione delle problematiche ansiose e ossessive dei pazienti. Il corso online fornisce inoltre diverse indicazioni tecniche per una loro efficace gestione. A partire da tali propedeutiche basi, necessarie ad una piena comprensione del razionale delle tecniche proposte, il corso pratico in aula sarà interamente dedicato all’apprendimento esperienziale di tali aspetti tecnici dell’approccio cognitivo-comportamentale.

Il corsista avrà pertanto la possibilità, tramite le diversificate modalità pratiche proposte, di applicare le procedure e le strategie tecniche studiate.

Il corso pratico permette in tal modo la sperimentazione ed il consolidamento delle conoscenze acquisite durante il corso in modalità online.

Più nello specifico verranno proposte:

  • esercitazioni scritte in piccoli gruppi su casi clinici,
  • simulate e role playing sulla conduzione del colloquio clinico di assessment e di applicazione delle tecniche di gestione,
  • discussioni in gruppo di casi clinici esemplificativi.

Gli apprendimenti e le abilità che nello specifico si intendono promuovere riguardano:

  • saper analizzare casi clinici e saper trarre gli elementi utili all’applicazione delle tecniche di gestione dell’ansia,
  • conoscere e saper applicare la modalità di conduzione del colloquio clinico con pazienti ansiosi e ossessivi,
  • saper  ricostruire gli stati mentali del paziente,
  • saper scegliere e usare le tecniche cognitive e comportamentali utili e maggiormente appropriate al caso specifico.

Programma

Il corso si articola in una parte FAD (Formazione a Distanza)  alla quale si aggiunge una giornata di formazione di 8 ore.

Il corso ha una durata complessiva di ore 38 articolate in:

  • durata videolezioni ore 6
  • sviluppo dello studio individuale sui materiali scaricabili 24 ore
  • Attività pratiche in aula 8 ore

PROGRAMMA DETTAGLIATO

– MODULO FAD –

Introduzione Primo Modulo - Durata 1:54 - LEZIONE GRATUITA

In questa prima parte del corso verrà data una definizione di ansia e di panico nella normalità e nella patologia per poi presentare gli elementi del cognitivismo clinico che contribuiscono a creare uno stato d’ansia patologico. Successivamente verranno approfonditi gli stati d’ansia in relazione alla persona e i modelli del cognitivismo clinico sui disturbi ansiosi. Infine l’attenzione si concentrerà sui meccanismi di mantenimento dell’ansia.

Lezione 1A – Gli stati emozionali dell’ansia e del panico nella normalità e nella psicopatologia - Durata 30:05

Nella prima lezione del corso, dopo aver dato una definizione di ansia, come uno stato emotivo caratterizzato da apprensione, preoccupazione e tensione, si passerà ad analizzare le sue componenti e il meccanismo per cui è in grado di innescare una reazione attacco-fuga; successivamente si vedrà come l’ansia possa sfociare nel patologico. In seguito si esaminerà lo stato emotivo del panico e cosa lo distingue dall’ansia; dopodiché verrà trattata l’iperventilazione, dovuta a una scorretta respirazione, con tutta la sintomatologia che ne consegue. Infine si approfondirà l’ansia sociale dandone una definizione, distinguendola dal temperamento inibito, fino a spiegare la sua eziologia multifattoriale.

Test di apprendimento: Lezione 1A - Durata 5:00

Breve test di apprendimento relativo alla lezione seguita

Lezione 1B – La relazione tra l’ansia e i costrutti dell’alessitimia, dell’impotenza appresa e dello stile esplicativo - Durata 9:49

Nella seconda lezione si indagherà inizialmente la relazione tra lo stato ansioso e l’alessitimia, cioè un disturbo nella regolazione delle emozioni, analizzando le varie componenti di una reazione emozionale. In seguito si studierà il rapporto tra ansia e impotenza appresa, ovvero la percezione che il soggetto ha riguardo alle difficoltà, vissute come un’incapacità personale di fronteggiare l’evento. Per concludere si parlerà della relazione tra ansia e stile esplicativo, vale a dire il modo in cui le persone si spiegano le cause degli eventi.

Test di apprendimento: Lezione 1B - Durata 5:00

Breve test di apprendimento relativo alla lezione seguita

Lezione 2 – Ansia e personalità: i fattori temperamentali e i fattori esperienziali. Lo stile di personalità di tipo fobico e lo stile di personalità di tipo ossessivo - Durata 15:46

In questa unità ci concentreremo sui fattori temperamentali ed esperienziali che possono predisporre l’individuo a un disturbo ansioso. Con il termine temperamento si fa riferimento a caratteristiche innate alla base del comportamento; mentre i fattori esperienziali riguardano variabili ambientali che partecipano alla formazione della personalità. Successivamente si porrà attenzione alla personalità di tipo fobico e ossessivo.

Test di apprendimento: Lezione 2 - Durata 5:00

Breve test di apprendimento relativo alla lezione seguita

Lezione 3A – Caratterizzazione delle specificità in termini nosografici e sintomatologici dei Disturbi Ansiosi e Ossessivi. Alcuni approfondimenti sul loro profilo interno - Durata 21:29

Nella seguente unità si esamineranno gli aspetti sintomatici e nosologici del disturbo da attacchi di panico, che consiste in un brusco aumento dell’ansia durante il quale compaiono sintomi come tachicardia e nausea e l’ipocondria, caratterizzata da una costante apprensione per la propria salute. Infine si approfondirà l’ansia sociale in riferimento al Modello di Clark e Wells, ponendo attenzione alle credenze negative del fobico sociale, al suo stile attributivo, al rimuginio e al ruolo dei comportamenti protettivi.

Test di apprendimento: Lezione 3A - Durata 5:00

Breve test di apprendimento relativo alla lezione seguita

Lezione 3B – Approfondimenti sul profilo interno del Disturbo Ossessivo Compulsivo - Durata 15:30

Questa unità riguarda il disturbo ossessivo compulsivo (DOC), caratterizzato dalla presenza di ossessioni e compulsioni o da ossessioni pure. Successivamente porrà l’attenzione su come è concettualizzato dal cognitivismo clinico lo stato mentale di un paziente DOC, evidenziando nell’attività ossessiva cinque aspetti: evento critico, prima valutazione, tentativi di soluzione di primo ordine, seconda valutazione, tentativi di soluzione di secondo ordine.

Test di apprendimento: Lezione 3B - Durata 5:00

Breve test di apprendimento relativo alla lezione seguita

Lezione 4A – I modelli attuali del cognitivismo clinico sui Disturbi d’Ansia: i contenuti cognitivi - Durata 15:39

La quarta lezione del corso analizza come i modelli del cognitivismo clinico concettualizzano i disturbi d’ansia. Dopo aver descritto la “formula cognitiva dell’ansia”, ossia tutti i vari elementi che contribuiscono a scatenare una reazione ansiosa, si passerà ad esaminare i fattori patogeni dei disturbi d’ansia e come le tecniche di gestione dell’ansia vadano ad agire su ciascuno di questi. Successivamente si analizzeranno i contenuti e le credenze cognitive dei pazienti con disturbo d’ansia studiati da Ellis e Beck. In seguito verranno affrontati gli schemi cognitivi, cioè un insieme di principi collegati tra loro in grado di influenzarsi a vicenda, che nel caso dei disturbi d’ansia appaiono rigidi e inflessibili. Infine si vedrà il contenuto cognitivo riguardante l’intolleranza alle emozioni.

Test di apprendimento: Lezione 4A - Durata 5:00

Breve test di apprendimento relativo alla lezione seguita

Lezione 4B- I modelli attuali del cognitivismo clinico sui Disturbi d’Ansia: i processi cognitivi e il circolo vizioso del panico - Durata 11:28

La prima parte della lezione approfondisce il rimuginio, un’attività ripetitiva e pervasiva di tipo verbale, in grado di aggravare lo stato ansioso. La seconda parte spiega il Modello del circolo vizioso del panico di David Clark che evidenzia quali sono gli aspetti cognitivi che provocano e mantengono il disturbo di panico.

Test di apprendimento: Lezione 4B - Durata 5:00

Breve test di apprendimento relativo alla lezione seguita

Lezione 5A – I meccanismi di mantenimento dei Disturbi d’Ansia legati alle cognizioni - Durata 13:11

La seguente lezione studia i meccanismi che conducono alla nascita, al mantenimento e alla cronicizzazione di un disturbo ansioso. In questa parte ci si soffermerà sui meccanismi di mantenimento cognitivi, ossia l’attenzione, la memoria selettiva, la prudenzialità estrema, l’eccessiva polarizzazione degli scopi, l’errore metacognitivo, i bias e le euristiche.

Test di apprendimento: Lezione 5A - Durata 5:00

Breve test di apprendimento relativo alla lezione seguita

Lezione 5B – I meccanismi di mantenimento dei Disturbi d’Ansia legati alle emozioni e al comportamento - Durata 7:55

Questa unità analizza i meccanismi di mantenimento dei disturbi ansiosi legati alle emozioni e ai comportamenti. Dunque in un primo momento si esaminerà il mood congruity effect , l’emotional reasoning , l’anxiety sensitivity e il problema secondario; successivamente l’attenzione si sposterà sull’ evitamento e i comportamenti protettivi di ricerca di sicurezza.

Test di apprendimento: Lezione 5B - Durata 5:00

Breve test di apprendimento relativo alla lezione seguita

Introduzione Secondo Modulo - Durata 2:19 - LEZIONE GRATUITA

Il secondo modulo del corso riguarda le tecniche di gestione dei sintomi ansiosi dal punto di vista della terapia cognitivo comportamentale. Si approfondirà la psicoeducazione, le tecniche di rilassamento corporeo, la ristrutturazione cognitiva e le tecniche comportamentali. Infine verrà accennato come condurre un assessment e come scegliere le tecniche più adeguate per il paziente.

Lezione 6A – L’Assessment: indicazioni tecniche di conduzione del colloquio clinico - Durata 15:31

Questa unità spiega quanto sia rilevante per un paziente imparare ad automonitorarsi per individuare tempestivamente le sue problematiche. Dopodiché, oltre ad affrontare l’assessment generale e specifico, approfondisce l’importanza della psicoeducazione, della ristrutturazione cognitiva, dell’esposizione in vivo o enterocettiva fino ad arrivare alla prevenzione delle ricadute. Infine verranno introdotti i diari dell’ansia e del panico come importanti strumenti di automonitoraggio.

Test di apprendimento: Lezione 6A - Durata 5:00

Breve test di apprendimento relativo alla lezione seguita

Lezione 6B – L’analisi degli stati mentali problematici - Durata 6:37

La seguente unità presenta il Modello ABC, uno strumento che permette di evidenziare le idee disfunzionali scomponendo una situazione emozionalmente significativa in: evento attivante (A), ragionamenti rispetto all’evento attivamente (B) e reazione emotiva-comportamentale (C).

Test di apprendimento: Lezione 6B - Durata 5:00

Breve test di apprendimento relativo alla lezione seguita

Lezione 6C – La Psicoeducazione - Durata 8:40

Questa unità verte sulla psicoeducazione che consiste nel fornire informazioni dettagliate circa il disturbo ansioso che il paziente presenta con lo scopo di favorire il riconoscimento, la comprensione e la gestione delle manifestazioni sintomatologiche.

Test di apprendimento: Lezione 6C - Durata 5:00

Breve test di apprendimento relativo alla lezione seguita

Lezione 7A – Le tecniche di rilassamento corporeo: il respiro lento - Durata 11:02

La settima lezione affronta la tecnica del respiro lento che permette di contrastare l’iperventilazione e di non far sfociare uno stato d’ansia in un attacco di panico. In un primo momento bisogna insegnare al paziente a individuare il ritmo del suo respiro per capire se ha una modalità di respirazione scorretta, successivamente gli verrà insegnata la tecnica del respiro lento.

Test di apprendimento: Lezione 7A - Durata 5:00

Breve test di apprendimento relativo alla lezione seguita

Lezione 7B – Le tecniche di rilassamento corporeo: il rilassamento muscolare - Durata 5:48

Questa unità tratta il rilassamento muscolare utile per ridurre l’ansia e la tensione muscolare. In un primo momento verrà trattato il rilassamento muscolare progressivo, in seguito quello isometrico.

Test di apprendimento: Lezione 7B - Durata 5:00

Breve test di apprendimento relativo alla lezione seguita

Lezione 8 – L’intervento sui contenuti e sui processi di pensiero: la Ristrutturazione Cognitiva - Durata 11:04

La seguente unità riguarda la ristrutturazione cognitiva, una tecnica che ha l’obiettivo di condurre alla modificazione di convinzioni disfunzionali più o meno consapevoli del paziente ansioso, andando a decatastrofizzare le situazioni da lui temute.

Test di apprendimento: Lezione 8 - Durata 5:00

Breve test di apprendimento relativo alla lezione seguita

Lezione 9A – Le tecniche comportamentali: Esposizione enterocettiva - Durata 15:14

Questa lezione approfondisce le tecniche comportamentali per la gestione dell’ansia. In particolare verrà esaminata l’esposizione enterocettiva che consiste nell’esporre il paziente alle sensazioni fisiche che prova  durante un attacco di panico, con l’obiettivo di modificare le interpretazioni erronee che ha circa la sue sensazioni.

Test di apprendimento: Lezione 9A - Durata 5:00

Breve test di apprendimento relativo alla lezione seguita

Lezione 9B – Le tecniche comportamentali: Esposizione in vivo - Durata 5:44

In questa lezione si analizza l’esposizione in vivo, ovvero l’esposizione alle situazioni realmente temute del paziente. Inizialmente si dovrà stilare una gerarchia di circostanze temute, successivamente creare una serie di obiettivi di esposizione che a loro volta dovranno suddividersi in obiettivi più semplici.

Test di apprendimento: Lezione 9B - Durata 5:00

Breve test di apprendimento relativo alla lezione seguita

Lezione 10A – Esposizione con prevenzione della risposta. Prima e Seconda fase - Durata 11:15

La decima lezione del corso riguarda l’esposizione con prevenzione della risposta applicata ai pazienti con DOC.  In un primo momento vengono descritte le fasi per procedere con l’esposizione, ossia una fase preliminare con un assessment generale, un assessment specifico e la ricostruzione del profilo interno del paziente che permette di pianificare l’intervento. Invece la seconda fase ha lo scopo di insegnare al paziente a scegliere l’azione che ritiene adatta per lui, portandolo a superare il conflitto.

Test di apprendimento: Lezione 10A - Durata 5:00

Breve test di apprendimento relativo alla lezione seguita

Lezione 10B – Esposizione con prevenzione della risposta. Terza e Quarta fase - Durata 16:32

Nell’ultima lezione del corso si affrontano la terza e la quarta fase dell’esposizione con prevenzione della risposta. Inizialmente vengono spiegate delle tecniche che permettono di far emergere nel paziente un bias di ragionamento rispetto alla percezione che ha della propria responsabilità nel realizzare l’evento temuto. Dopodiché si spiega il funzionamento effettivo dell’esposizione con prevenzione della risposta. Infine verrà sottolineata l’importanza della prevenzione delle ricadute in questo tipo di disturbo.

Test di apprendimento: Lezione 10B - Durata 5:00

Breve test di apprendimento relativo alla lezione seguita

Conclusione - Durata 1:06 - LEZIONE GRATUITA

Durante questo corso è stato affrontato il disturbo d’ansia e il disturbo ossessivo compulsivo, concentrandosi sulle tecniche di gestione della sintomatologia di questo tipo di pazienti. Fondamentale è la corretta formulazione del caso clinico che permetterà poi di scegliere la tecnica più adatta a quel tipo di paziente.

Test conclusivo - Durata 15:00

Breve test di apprendimento relativo alla lezione seguita

Dispense e Materiali Didattici

Il corso prevede l’elaborazione e lo studio degli argomenti in programma; il tempo di lavoro individuale stimato sul materiale a disposizione è di 24 ore (calcolo orario fonte: http://www.provider-ecm.it/corsi_fad/ecm)

Download:

- Slide del corso

- Ebook con testo integrale del corso

- Materiale didattico

– PROGRAMMA ATTIVITA’ IN AULA –

ArgomentoAssessment specifico e colloquio clinico con il paziente con disturbo d’ansia.

Attività e modalità proposte:

  • Simulata e role palying di un colloquio clinico finalizzato alla ricostruzione degli stati mentali problematici di un paziente ansioso.
  • Esercitazione scritta in piccoli gruppi sulla ricostruzione del circolo vizioso del panico e discussione in aula.

ArgomentoLe tecniche di gestione dell’ansia.

Attività e modalità proposte:

  • Esercitazione scritta in piccoli gruppi sulla tecnica dell’esposizione e discussione in aula.
  • Simulata dell’applicazione della tecnica di ristrutturazione cognitiva.
  • Applicazione e sperimentazione in aula delle tecniche del respiro lento e del rilassamento muscolare.

ArgomentoAssessment specifico e colloquio clinico con il paziente con disturbo ossessivo-compulsivo

Attività e modalità proposte:

  • Simulata e role playing di un colloquio clinico finalizzato alla ricostruzione degli stati mentali problematici di un paziente ossessivo.

ArgomentoLe tecniche di gestione dei sintomi ossessivi.

Attività e modalità proposte:

  • Esercitazione scritta in piccoli gruppi e discussione in aula sulla possibile strutturazione di un programma di esposizione con prevenzione della risposta specifico per il paziente simulato. 

Argomento: Casi clinici 

Attività e modalità proposte:

  • Esercitazione scritta in piccoli gruppi e discussione in aula su un caso clinico di disturbo ossessivo compulsivo.
  • Presentazione e discussione in aula di un caso clinico esemplificativo di un disturbo di panico.

Calendario corso

Il corso è composto da una parte FAD (Formazione a Distanza) il cui accesso sarà disponibile all’iscritto 10 giorni prima dell’attività in aula.

A conclusione del corso l’iscritto continuerà ad avere accesso alla parte FAD del corso.

 

Roma - RM

Centro "Torre di Babele", Via Cosenza, 7
Data inizio corso
08-03-2020
Data fine corso
08-03-2020
Chiusura iscrizioni
17-02-2020
  • Domenica 08-03-2020 - Dalle ore 10 alle ore 18

ANTEPRIMA VIDEO - GRATUITA

INTRODUZIONE PRIMO MODULO

In questa prima parte del corso verrà data una definizione di ansia e di panico nella normalità e nella patologia per poi presentare gli elementi del cognitivismo clinico che contribuiscono a creare uno stato d’ansia patologico.

Successivamente verranno approfonditi gli stati d’ansia in relazione alla persona e i modelli del cognitivismo clinico sui disturbi ansiosi. Infine l’attenzione si concentrerà sui meccanismi di mantenimento dell’ansia.

ANTEPRIMA VIDEO - GRATUITA

INTRODUZIONE SECONDO MODULO

Il secondo modulo del corso riguarda le tecniche di gestione dei sintomi ansiosi dal punto di vista della terapia cognitivo comportamentale. Si approfondirà la psicoeducazione, le tecniche di rilassamento corporeo, la ristrutturazione cognitiva e le tecniche comportamentali. Infine verrà accennato come condurre un assessment e come scegliere le tecniche più adeguate per il paziente.

ANTEPRIMA VIDEO - GRATUITA

CONCLUSIONE

Durante questo corso è stato affrontato il disturbo d’ansia e il disturbo ossessivo compulsivo, concentrandosi sulle tecniche di gestione della sintomatologia di questo tipo di pazienti. Fondamentale è la corretta formulazione del caso clinico che permetterà poi di scegliere la tecnica più adatta a quel tipo di paziente.

Destinatari

Il corso è rivolto a Psicologi e Psicoterapeuti anche in formazione.

IMPORTANTE

Essendo il corso riservato, è richiesto al momento dell’iscrizione di selezionare il campo Psicologo/medico/in formazione e allegare un file che dimostri tale appartenenza (es. ricevuta tassa universitaria, iscrizione ordine, ecc.)

Attestato e Benefit

Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di formazione in “Esperto in Tecniche per la Gestione dell’Ansia”.

L’attestato rilasciato è certificato UNI EN ISO 9001:2015 da CertIND ITALIA (n. 18923 C)

Inoltre a termine del percorso formativo IGEA offre la possibilità di collaborare con il Portale WEB gestireansia.it attivando un proprio profilo nella sezione “Psicologi esperti“.

Modalità di accesso e utilizzo

Il corso online è fruibile sulla nostra piattaforma attraverso tutti i dispositivi: smartphone, tablet e pc collegati ad internet. L’accesso è sempre disponibile (24/24)  e con durata illimitata.
Per accedere al corso, una volta acquistato (vedi modalità di iscrizione) basta cliccare sulla scritta in alto del sito “Area utente”

 

ed entrare nel proprio account (usando le credenziali di registrazione) dove è disponibile l’accesso al corso online scelto

Il corso è organizzato in video-lezioni alle quali seguono dei test di verifica per migliorarne l’apprendimento. A conclusione del corso è possibile scaricare il materiale didattico.

 

Modalità di iscrizione

Per iscriversi al corso basta semplicemente cliccare sul pulsante verde a destra “Calcola il prezzo” per verificare eventuali promozioni in corso e seguire la procedura guidata di registrazione e pagamento.

E’ possibile pagare sia tramite Carta di Credito/Paypal (senza costi aggiuntivi) oppure Bonifico Bancario (in caso di pagamento con Bonifico Bancario il corso sarà disponibile solo dopo avvenuto accredito presso la nostra Banca, in genere dai 3/5 giorni lavorativi).

Per utilizzare il Coupon consigliamo di procedere come indicato sopra per l’iscrizione, una volta arrivati sulla pagina che mostra prezzo finale, occorre inserire il codice coupon qui verifica coupone cliccare su “Verifica”. Successivamente, avviata la procedura di iscrizione, è necessario inserire nuovamente il coupon qui e cliccare su “Applica”, così il coupon sarà calcolato nel prezzo finale.

 

coupon

Richiedi informazioni

Campi richiesti

SCARICA L'EBOOK GRATIS
Scarica la guida per conoscere meglio i Disturbi Specifici dell'Apprendimento - D.S.A.
EBOOK GRATIS
close-image
LE SUPER OFFERTE scadranno tra 4 Giorni 17 Ore 20 Minuti 59 secondi > approfitta ora >
Vai ai corsi